Per l’arredamento della nostra casa se vogliamo dare uno stile equilibrato e armonioso non dobbiamo fare altro che adottare lo Stile orientale del Feng Shui.

Il Feng Shui (si pronuncia Feng Shuei) è un’antica arte geomantica taoista della Cina, ausiliaria dell’architettura, che prende in considerazione anche aspetti della psiche e dell’astrologia. Feng Shui letteralmente significa “vento” e “acqua” e secondo la cultura cinese equivalgono a salute, pace, felicità e prosperità.

Con il termine geomazia si indicano tutte quelle pratiche che riconducono alla tradizione del Feng Shui, sia per trovare un luogo idoneo per costruire una tomba, sia per l’urbanistica, l’architettura, l’arredamento degli interni.

Secondo l’architetto Wackernell “[…] Il feng shui è orientato soprattutto ad analizzare a fondo anche l’ambiente circostante di un edificio, come anche la natura, i desideri, le attitudini dei suoi fruitori. Il fine ultimo è che la struttura progettata dia energia positiva e vitalità alle persone che lo abitano: ottimizzare gli ambienti per cambiare la qualità della vita”.

Una casa in stile Feng Shui è subito riconoscibile. Gli ambienti sono arredati in modo da non ostacolare il passaggio all’energia e alle persone, con pochi mobili e senza spigoli vivi e troppi soprammobili. Eliminare, quindi, il superfluo.

Per arredare si tiene conto dei campi energetici e magnetici e i mobili vengono posizionati in modo da poter rendere la casa il più accogliente possibile e pronta per il nostro relax e degli ospiti.

Ecco altre regole importanti da seguire per arredare da soli la nostra casa in stile Feng Shui: arredare sempre con oggetti di forme regolari come rettangoli e quadrati, le finestre non dovrebbero mai trovarsi di fronte alle porte, la porta principale non si deve affacciare su una strada diritta ma dovrebbe dare su strade interrotte da elementi come siepi, muretti e alberi, e l’ideale sarebbe che siano presenti delle curve che, per altro, nella tradizione orientale portano fortuna. Per la casa ha molta importanza la porta d’ingresso: per fare passare l’energia non deve essere ostruita da colonne, specchi, muri ad angolo o bagni. Il suo colore dipende dalla posizione: rosso a sud, blu a nord, verde ad est e bianco ad ovest.

Va prestata molta attenzione ai colori. Infatti ogni stanza deve essere colorata con un tono specifico. I colori caldi come il rosso e l’arancio sono indicati per il salotto mentre quelli freddi, che conciliano il sonno, come il verde e il blu sono i colori usati per la camera da letto. Il giallo che stimola l’appetito viene usato per la cucina.

Molte sono le regole da seguire su come posizionare i mobili, ad esempio il letto non deve essere posizionato di fronte alla porta e nella camera da letto non ci dovrebbero essere specchi visibili che ostacolano il fluire delle energie positive. Nel salotto invece il divano deve essere messo alla parete di fronte alla porta d’entrata per dare un senso di accoglienza.

La casa può essere divisa con porte scorrevoli, quelle giapponesi sono fatte in carta shoji, che permettano di far passare molta luce in ogni stanza della casa. Sul pavimento è gradito l’utilizzo di stuoie che si può usare per sedersi e per isolare il pavimento. Anche qui è necessario mantenere la stanza il più ordinata possibile così da non ostacolare i passaggi di energia.

I materiali utilizzati sono quelli naturali come il legno di ciliegio, rattan, banano o il bambù. Nell’illuminazione, soffusa e calda, i lampadari o le lampade basse saranno coperte di carta, in alternativa potete utilizzare le candele. Anche il profumo dell’ambiente non va sottovalutato, infatti diffusori di profumi e incensi naturali ricoprono un ruolo essenziale. Se avete un giardino interno dove avete accesso solo voi, allora è il caso di creare un giardino Zen dove potrete meditare e rilassarvi. Nella sala da pranzo posizionate un kotatsu, un tavolino basso dal ripiano ampio, corredato da un futon o una pesante coperta su cui sedersi.

Con pochi accorgimenti e senza spendere cifre impossibili è possibile rendere la casa, che è il posto dove passiamo il maggior tempo della giornata, un luogo più accogliente per ritrovare il piacere di viverci in armonia ed equilibrio.

Foto: Casa Feng Shui